GreenEyeOutlook_white
g_cork: Mixcycling® e Perpetua danno vita al tappo circolare che scrive come una matita

Immaginate di brindare al ritorno ad una vita “normale”, piena di possibilità e da condividere con le persone a cui volete bene. Immaginate poi che, con il tappo della stessa bottiglia, possiate testimoniare questo momento di gioia scrivendo un pensiero per il futuro, una promessa, un obbiettivo.  

Già, scrivendo, perché g_cork è un tappo che scrive e non a caso nasce in questo momento in cui è necessario un salto di qualità verso una maggiore trasparenza e eticità. Un momento storico che faccia da spartiacque tra un futuro da creare e un passato in cui lasciare ciò in cui non ci si riconosce più. È la dimostrazione che un oggetto con un uso specifico come un tappo possa acquisirne di nuovi, come la capacità di scrivere, attraverso l’utilizzo di materiali innovativi. Un oggetto che mantiene la sua semplicità ma che è in grado di sprigionare mondi diversi ed inaspettati.

È questa consapevolezza che ha prodotto il terreno fertile per g_cork, progettato e realizzato in condivisione da due aziende fondate su un modello di business circolare, che mette al centro il recupero e il riciclo degli scarti inevitabili delle produzioni industriali per una crescente sostenibilità produttiva: Perpetua e Mixcycling.  

Due aziende che provengono dallo stesso distretto, la provincia di Vicenza, ma che hanno fatto della sostenibilità il territorio in cui incontrarsi, contaminarsi, migliorarsi reciprocamente. Perpetua la matita, esempio pioniere di economia circolare Made in Italy, è ormai un punto di riferimento riconosciuto e racchiude in sé i valori e la visione di Alisea, l’azienda che l’ha inventata e brevettata. 

Alisea è l’unica azienda che fa dal 1994 del riuso e del riciclo una forma di identità d’impresa grazie alla sua capacità di trasformare scarti inevitabili della produzione industriale – altrimenti destinati alla distruzione o alle discariche – in oggetti di design Made in Italy unici al mondo, frutto di processi produttivi brevettati realizzati in filiere trasparenti e tracciabili.

Fin dal suo lancio nel 2014 Perpetua la matita è uno degli Oggetti Comunicanti di maggior successo di Alisea e, dopo 29 tonnellate di grafite recuperata, è riconosciuta in tutto il mondo per unire il rispetto tra gli esseri viventi, la tutela dell’Ambiente, la ricerca e l’innovazione tecnologica in chiave circolare. Perpetua è un brand divenuto il punto di riferimento per quel crescente numero di aziende che si impegna quotidianamente a rivoluzionare gli schemi classici di produzione, prediligendo materiali di recupero e di riciclo, finalizzando il processo produttivo a una maggiore sostenibilità ambientale e sociale. 

In questo solco, qualche anno dopo, nasce Mixcycling, start-up innovativa creata per il riciclo virtuoso dei rifiuti organici generati dalle filiere alimentari a cominciare da quella del vino che, oltre alle vinacce, produce gli scarti del sughero con cui si tappano ogni anno svariati milioni di bottiglie.

Era inevitabile che due realtà così vicine sia dal punto di vista valoriale che da quello geografico finissero per unire le forze.

Perpetua ha messo a disposizione lo Zantech, un materiale innovativo composto all’80% da polvere di grafite proveniente dalla lavorazione industriale degli elettrodi, mentre Mixcycling ha aggiunto la parte in Sughera, composto da scarti di sughero nobilitati in un nuovo materiale multiuso, impermeabile e resistente alle abrasioni. 

Sughera, grazie alle sue caratteristiche, si fonde con lo Zantech di Perpetua senza utilizzo di colle in un’unione simbiotica che da vita a g_cork: il tappo scrivente per celebrare la ritrovata normalità e per iniziare a costruirne una migliore, anche attraverso il gesto antico e fondamentale dello scrivere a mano.

E allora brindiamo ad un futuro migliore, più consapevoli che solo assieme potremo scriverlo. Magari iniziando a farlo, perché no, proprio con il tappo.

Alvise Bortolato 

Stefano Ferrio

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Potrebbe interessarti anche